Monumento ai Caduti di Corano

Da Wikitrash.

Il monumento ai Caduti di Corano, conosciuto anche come "monumento ai caduti, a colonna spezzata, Monumento ai caduti della prima e della seconda guerra mondiale"[1], è un monumento dedicato ai caduti della prima e della seconda guerra mondiale. Si trova davanti alla chiesa di Sant'Antonino di Corano, frazione del comune italiano di Borgonovo Val Tidone, in provincia di Piacenza.[2]

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il monumento venne realizzato tra il 1920 e il 1930 e posto davanti all'edificio che ospitava le scuole della frazione.[1]

A seguito della chiusura delle scuole, il monumento venne traslato nel piazzale antistante la chiesa. In questa occasione vennero rifatti sia il basamento marmoreo che il libro sul quale sono impressi i nominativi delle persone cadute durante la seconda guerra mondiale[1].

Il monumento, che già si trovava in buone condizioni di conservazione nel 2013[3], fu restaurato nel 2018, con l'inaugurazione al pubblico dopo i lavori che si tenne in occasione delle cerimonie del 4 novembre.[4]

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Il monumento, alto 2,1 m e largo e profondo 1,8 m[3], caratterizzato da una realizzazione piuttosto semplice, è formato da una colonna spezzata decorata al centro con una ghirlanda bronzea formata da fogliame di alloro e quercia. Nei pressi della base della colonna si trova, al di sopra di un basamento in marmo bianco venato di altezza limitata, un libro aperto con l'indicazione dei coranesi caduti nel corso delle guerre mondiali.[1]

Iscrizione[modifica | modifica sorgente]

1915 - 1918 / Bosi Aniceto, Bozzarini Marino, Calatroni Adeliso, Pagani Vittorio, Paraboschi Deliso, Passerini Primo, Scabini Angelo, Schioppi Francesco, Spezia Attilio, Tosi Severino

1940 - 1945 / Ten. Bosi Alberto med., Ser. Rossi Fiorino, Cassi Arturo, Massari Livio, Merli Luigi, Raschiani Rameo, Spezia Alberto, Spezia Guerino

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. 1,0 1,1 1,2 1,3 Beni-Culturali, monumento ai caduti, a colonna spezzata, su beni-culturali.eu. URL consultato il 7 dicembre 2020.
  2. monumento ai caduti - a colonna spezzata - bottega piacentina (sec. XX), su catalogo.beniculturali.it. URL consultato il 4 settembre 2022.
  3. 3,0 3,1 Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici di Parma e Piacenza, p. 156.
  4. Attività del Gruppo, su anaborgonovo.altervista.org. URL consultato il 7 dicembre 2020.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Carlo Magistrali, 1915-18 - La Grande Guerra dei Borgonovesi, Voghera, Marvia Edizioni, 2018.
  • Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici di Parma e Piacenza, La Grande Guerra - Monumenti e testimonianze nelle province di Parma e Piacenza, Parma, Grafiche STEP editrice, 2013, ISBN 88 7898 078 1.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]