Christian Agricola

Da Wikitrash.
Christian Agricola
'''Capo del Casato della Nobile Famiglia Agricola'''
In carica 2007 –
''in carica''
Predecessore Rossano Tiziano di Udine e Risano
Erede Emanuele Bruno Agricola
Nascita San Severo, Italia, 11 febbraio 1987 (37 anni)
Dinastia Agricola
Padre Rossano Tiziano di Udine e Risano
Madre Gabriella Palumbo
Consorte Emiliana Rainelli
Figli Emanuele Bruno Agricola, Jr
Religione Cattolicesimo
Motto Invito Beneficium Non Datur - Fortitudo Prima Virtus

Christian Agricola (San Severo, 11 febbraio 1987) discendente da una storica e nobile famiglia, risiede a Guardialfiera (Campobasso). Attualmente il N.H. Christian Agricola rappresenta il casato Agricola, il quale vanta un'ascendenza germanica ed affonda le proprie radici in Friuli. Il casato Agricola, che gode di Fons e Ius Honorum, risulta essere un casato che nella sua antica storia ha avuto Principi-Duchi-Marchesi- Conti-Visconti-Baroni-Nobili.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Il N.H. Christian

Agricola appartiene ad una Casata di ascendenza germanica, una famiglia aristocratica dell' Impero di Prussia. uno dei quali fù principe di Finlandia a Turku. Un ramo della famiglia passò nel Friuli e poi nelle Puglie. Il ramo fiorito in Ischitella (Foggia), fu notabile per censo e parentadi. Nato a San Severo (Foggia) 11 Febbraio 1987, ivi trascorre la sua infanzia e parte della sua adolescenza studiando presso il Seminario Vescovile di San Severo (FG). Si diploma presso l'Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri “Scuola Domani” di Ripatransone (AP). Negli anni a seguire prende la Laurea e Dottorato in Scienze Politiche Diplomatiche Internazionali, in Arte e Storia Medievale ed in Scienze Araldiche e Arti Antiche. Nel 2009 crea la prima agenzia immobiliare, l’Agricola Enterprise srl [1] e, nel 2012 fonda una multinazionale operante nel settore immobiliare-costruzioni e progettazioni edili, il gruppo Agricola Enterprice Limited,

[2], nel 2014 fonda una società che si occupa del settore turistico per il Molise rivolta principalmente a un mercato estero con l’obbiettivo di ripopolare e valorizzare i piccoli borghi arroccati che caratterizzano il territorio molisano [3] , [4] . E’ l’ideatore del Museo di Lucito, [5], che nasce proprio per valorizzare in modo esemplare questo territorio e tramandare ai posteri la memoria della civiltà contadina, affinché si faccia tesoro delle proprie origini. L’unica struttura molisana che fa parte dell’Associazione Nazionale dei Piccoli Musei.

Il Casato Agricola[modifica | modifica sorgente]

Christian Agricola
'''Capo del Casato della Nobile Famiglia Agricola'''
In carica 2007 –
''in carica''
Predecessore Rossano Tiziano di Udine e Risano
Erede Emanuele Bruno Agricola
Nascita San Severo, Italia, 11 febbraio 1987 (37 anni)
Dinastia Agricola
Padre Rossano Tiziano di Udine e Risano
Madre Gabriella Palumbo
Consorte Emiliana Rainelli
Figli Emanuele Bruno Agricola, Jr
Religione Cattolicesimo
Motto Invito Beneficium Non Datur - Fortitudo Prima Virtus

Casato Agricola gode della storica e legittima Fons e Ius Honorum, riconosciuta dal Tribunale Ordinario

Italiano, dalla Santa sede Vaticana, dai de Bourbon Francesi, dal Palazzo Lateranense e da varie case regnanti. Risulta essere un casato storico che vanta un’ascendenza germanica ed affonda le proprie radici in Friuli; il diretto Avo del N.H. Christian Agricola, attuale rappresentante del Casato fu un Gaspare che visse nel Friuli nel XV secolo. A tale ceppo friulano apparteneva la Contessa Ludovica Agricola, recentemente scomparsa. A Risano (Udine) la storica villa dei Conti Agricola fu venduta ai Marchesi Gavotti, una famiglia di origine genovesi. Lo storico Giovan Battista di Crollalanza cita: “Agricola di Udine, aggregata al consiglio Nobile di Udine, nel 1670 è confermata nobile dall’imperatore d’Austria, nel 1820 con il titolo di Conte. Successive diramazioni familiari si stanziarono nel foggiano e nelle Terre di Lavoro, con Illustri personaggi dati alla storia nel corso del tempo”. Alcuni discendenti di Gaspare si trasferirono a Ischitella, a San Severo e Guardialfiera dove si imparentarono con nobilissime famiglie. Il Conte Don Gaetano Agricola di Ischitella sposò nel 1799 Donna Lucia d’Avolio (d’Avolos), appartenente ad una nobile e ricca famiglia titolare di numerosi feudi nel Regno di Napoli. Nel 1751 il Conte Matteo Giovanni Agricola sposò Donna Girolamo di Monte di antichissima e nobile famiglia. Donna Girolamo Fontana, proveniente dalla nobiltà veneta, sposò nel 1840 il Conte Michele Vincenzo Agricola. Tra le altre famiglie imparentate si possono citare i Paolino, i Pasquarelli, i Sabatelli, i Sarlo d'Altavilla, i Voto, i de Vicariis, i Florio, i Palumbo. Nelle maglie della storia antica si ritrovano moltissimi illustri personaggi che portano il cognome Agricola. Molti generali e condottieri romani della Roma antica appartengono alla Famiglia Agricola, come [[Gneo Giulio Agricola|Gneo Giulio Agricola]], generale e console impegnato nella conquista della Britannia. Lo storico Giovan Battista di Crollalanza cita il nome di Agricola, riferendosi direttamente all'imperatore Eparchius Avitus che nacque ca. 390 e morì nel 457. Fu Senatore romano e poi imperatore dell'Impero Romano d'Occidente (9 luglio 455 - 17 ottobre 456). Il 17 ottobre 456, un gruppo di generali ribelli lo detronizzò, costringendo Agricola a diventare Gerarca di Piacenza. Sant'Agricola di Nevers fu gerarca cattolico romano e nobile Conte di Nevers sotto il re Gontrano in Francia (vescovo di Nevers 570- 614), morto nel 594. Georg Agricola (1494-1555) fu uno scienziato tedesco: la sua opera più importante "De re metallica”, pubblicata postuma nel 1556, servì da libro di testo e

guida per ingegneri mineralogici per quasi due secoli. Al momento della sua morte, Agricola era borgomastro (sindaco) della città di Chemnitz. Un Leonardo Agricola fu cancelliere patriarcale di Aquileia e Nobile di Sannicandro Garganico. Un Michele Agricola (1509-1557) fu teologo e vescovo luterano finlandese, ritenuto il "padre" della lingua finlandese scritta. Il figlio Christian fu vescovo di Tallin. La Famiglia AGRICOLA ramo Finlandese ormai estinto e collegata con l'Italia per censo e parentadi di origine germanica, con decreto e patente di Nobiltà riceve il titolo di Principe e Duca di Finlandia in Turku il 23 aprile 1550 il Principe - Vescovo Adam Christian Agricola da re Giovanni III. Entrerà a far parte del registro del Libro D'Oro della Nobiltà Finlandese a inizi 800 solo perché fu fatta richiesta come lo si faceva in Italia con il Crollalanza ed oggi con il Libro d'oro delle Famiglie Nobili e Notabili curato dal Conte Enzo Modulo Morosini la stessa si ritrova con la linea Italiana di origine germanica per Censo e parentadi. Hieromimus Otto Agricola nato 30 sett. 1571 a Willingen da genitori Borghesi che successivamente si trasferirono a Innsbruck. studiò a Dillingen, Perugia e Pisa, nel 1599 si laureò in diritto. Ordinato sacerdote il 10 maggio dello stesso anno ottenne dal Cardinale Andrea d'Austria principe/vescovo di Bressanone il posto di Canonico e gli conferì l'incarico di ordinare l'archivio della Corte vescovile. Nel 1601 divenne Vicario generale e nel 1615 Decano del Duomo. Il 5 marzo 1625 il papa scelse Gerolamo Ottone Agricola che divenne Principe/Vescovo il 25 giugno. L'avvocato Claude Agricola fu assessore della città di Aix (Francia) nel 1623. Il ramo di Claude Agricola fu nobilitato nel 1670 e successivamente partecipò all'Assemblea della Nobiltà il 2 aprile 1789 -Eva Agricola, contessa finlandese. La storia ricorda anche Don Matteo Agricola, sottotenente della Guardia Nazionale nel 1861, il cui capitano comandante era d'Aragona. Il N.H. Christian Agricola, quindi, può vantare lo status di Nobile per il possesso di vari titoli familiari appartenenti al Casato quali: Principi-Duchi-Marchesi-Conti-Visconti-Baroni-Nobili. Il N.H. Christian Agricola è Cavaliere di vari Ordini Equestri tra cui Ordine Equestre del Santo Sepolcro, Conte Palatino della Santa Sede (Stato del Vaticano) Decreto n.17481 del 27.06.2019, nonché Gran Maestro del Sacro Militare Ordine del SS Sacramento dell’Annunciazione di Nazareth (S.M.O.S.S.A.N.), tale ordine custodisce una reliquia proveniente dalla grotta dell'Annunciazione di Nazareth, certificata dal Gran Priore per il Salento nonché Arcivescovo Metropolita di Lecce ( Michele Seccia). Il simbolo dell'ordine è la Croce di Tolosa, caricata alle quattro estremità delle lettere I.B.N.D. (Invito Beneficium Non Datur) e nel centro lo stemma Agricola; Fondatore e Rettore dell’Accademia Dinastica Universitaria Nobile Famiglia Agricola (A.D.U.O.M.S.S.A.N.), attiva nel campo degli studi sociali, scientifici ed umanistici. Ha diritto a diversi trattamenti nobiliari tra cui Sua Altezza Reale (S.A.R.), sua Altezza Serenissima (S.A.S.), Eccellenza ecc.

A.D.U.O.M.S.S.A.N[modifica | modifica sorgente]

Sua Altezza Reale il Principe Christian Agricola ha fondato l'Accademia Dinastica Universitaria del Sacro Ordine Militare del Santissimo Sacramento dell'Annunciazione di Nazareth (A.D.U.O.M.S.A.N.) - un'Istituzione libera e apolitica, della quale il Principe Christian è Rettore.
StemmaIBNDChristian L'Accademia si propone di diventare una

fondazione e un esempio fedele della fedeltà alla cultura e all'umanità, nonché di solidarietà, dialogo interculturale e interreligioso tra i popoli. L'Accademia organizza anche convegni e incontri della nobiltà mediterranea. È un ente riconosciuto e registrato con codice ATECO n.85.42.00 come università e post- università e accademie conservatrici, conferisce lauree e corsi di formazione. La Casa Reale della Nobile Famiglia Agricola utilizza stemmi storici contenenti diversi elementi grafici, che onorano i valori dell'autentica nobiltà e rappresentano la storia e il lignaggio della Famiglia.Il Sacro Militare Ordine del

Santissimo Sacramento dell'Annunciazione di Nazareth (S.M.O.S.S.A.N.) è un’Istituzione con personalità giuridica che, in ragione della sua attività, opera come “Entità de Facto ”. Non è solo un Ordine religioso, ma un “Ordine Equestre della Famiglia AGRICOLA, Dinastico non Nazionale. Tutti i suoi membri, uomini e donne, sono battezzati, fedeli del Cristo. Gli ufficiali esecutivi del Sacro Militare Ordine del Santissimo Sacramento dell'Annunciazione di Nazareth (Luogotenente Generale, Governatore Generale, Vice Governatori, Luogotenenti e Delegati e Presidi), sono tutti laici, volontari e non stipendiati. Tra gli alti funzionari, ci sono gli ecclesiastici e il Gran Maestro. I Gran Priori e i Priori e i religiosi e le religiose che appartengono all’Ordine hanno la missione di accompagnamento spirituale dei membri, in coordinamento con i Luogotenenti, Presidi e i Delegati. L' Ordine custodisce con Gioia una reliquia proveniente dalla Grotta dell’Annunciazione di Nazareth, certificata, anche dal Patriarca di Santa Romana Chiesa di Gerusalemme e da Un Arcivescovo Metropolita che con le suore di Ivrea a Nazareth, rilasciarono con Decreto in Custodia a Sua Altezza Reale Christian AGRICOLA e all' Ordine con la missione di proteggere la Stessa Grotta dell'Annunciazione di Nazareth in Terra Santa.L' Ordine custodisce con Gioia una reliquia proveniente dalla Grotta dell’Annunciazione di Nazareth, certificata, anche dal Patriarca di Santa Romana Chiesa di Gerusalemme e da Un Arcivescovo Metropolita che con le suore di Ivrea a Nazareth, rilasciarono con Decreto in Custodia a Sua Altezza Reale Christian AGRICOLA e all' Ordine con la missione di proteggere la Stessa Grotta dell'Annunciazione di Nazareth in Terra Santa.

Aristocrazia Adriatica dell'Europa Orientale[modifica | modifica sorgente]

Aristocrazia Aristocrazia Adriatica dell'Europa Orientale è una branca della

Accademia Dinastica Universitaria della Nobile Famiglia AGRICOLA . Rappresenta la nostra Istituzione che come scopo si prefigge di valorizzare, custodire e trasmettere il patrimonio storico, religioso e culturale dell’Aristocrazia, la quale è riuscita ad unire Nobili, Notabili e Aristocratici di tutta Europa e non, da oriente a occidente, dalla antica nobiltà a quella moderna sino alla Aristocrazia Nera, riunendo grandi e piccole Famiglie Nobili, nonché Ordini religiosi e cavallereschi. La nostra è una unione de Facto Internazionale che ad oggi può vantare oltre mille famiglie storiche e non (Italiane, finlandesi, tedesche, francesi, greche, serbe, bulgare, rumene, russe, giordane, egiziane, georgiane, etc.) che vogliono solo tutelare la loro legittimità ad esistere in un mondo dove ormai si pensa solo all’ Io interpersonale. Unendo Donne e Uomini Nobili che hanno a cuore i concetti tradizionali di aristocrazia, con i quali hanno portato avanti per centinaia di anni, nel territorio italiano ed europeo quei valori ricchi di conoscenze artistiche e religiose, che costituiscono un patrimonio ricco di opere d’arti, chiese e monasteri, castelli e palazzi i quali ancora oggi costituiscono l’immenso patrimonio culturale ed artistico della nostra civiltà. In questa unità che va espandendosi sempre più grazie al suo manifesto umano, si sono aperte molte opportunità di riscatto per la Vera Aristocrazia e per i Nobili e i Notabili. Con questo giusto percorso di onestà e valori siamo riusciti a

riunire le antiche e le nuove famiglie nobili che svolgono in maniera prestigiosa il servizio ai prosperi dando il tocco della modernità al mondo della Nobiltà e alla Aristocrazia.

Discendenza[modifica | modifica sorgente]

Sposato il 14 agosto 2011 con Emiliana Rainelli da cui ha avuto un figlio:

  • Emanuele Bruno Agricola, Jr, nato il 1 novembre 2012;

Ascendenza[modifica | modifica sorgente]

<div align="center">

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Lazzaro Agricola Francesco Antonio Agricola  
 
Nunzia Maria Voto  
Rocco Agricola  
Girolama D'Errico Carmine D'Errico  
 
Filomena Voto  
Rossano Tiziano Agricola  
Savino Del Vicario  
 
 
Lucia Delvicario  
Filomena Sderlenga  
 
 
S.A.R. Christian Agricola  
Michele Palumbo  
 
 
Luigi Santo Palumbo  
Maria D'Enrico  
 
 
Gabriella Palumbo  
Alfonso Florio  
 
 
Antonia Florio  
Maria Infante  
 
Benigna  
 

</div>

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

SanGiorgioCavalieri Sovrano Ordine della Compagnia dei Cavalieri di San Giorgio

Ordine di San Giovanni di Gerusalemme (Russia) - nastrino per uniforme ordinaria Ordine di San Giovanni di Gerusalemme (Russia)
Ordine dei Fratelli della Casa di Santa Maria in Gerusalemme - nastrino per uniforme ordinaria Ordine dei Fratelli della Casa di Santa Maria in Gerusalemme
Guardia d'Onore alle Tombe dei Re d'Italia Savoia - nastrino per uniforme ordinaria Guardia d'Onore alle Tombe dei Re d'Italia Savoia
Real Ordine di San Gennaro - nastrino per uniforme ordinaria Real Ordine di San Gennaro
immagine del nastrino non ancora presente Confratello della Congregazione di Sant'Eustachio Martire (Ischitella) XVIII d.c.

Onorificenze straniere[modifica | modifica sorgente]

Signum Sacri Itineris Hierosolymitani detta anche Sacri Itineris - nastrino per uniforme ordinaria Signum Sacri Itineris Hierosolymitani detta anche Sacri Itineris
Cavaliere dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro
Cavaliere dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro con Conchiglia - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro con Conchiglia
Cavaliere Distintivo del Memoriale di YAD VASHEM Jerusalem e Israel - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere Distintivo del Memoriale di YAD VASHEM Jerusalem e Israel
Nobleza Corpo della Nobiltà di Cantabria

Onorificenze della Nobile Famiglia Agricola[modifica | modifica sorgente]

Smossan1 Gran Maestro del Sacro Militare dell'Ordine del Santissimo Sacramento dell'Annunciazione di Nazareth ''(S.M.O.S.S.A.N.)''

immagine del nastrino non ancora presente Gran Maestro dell’Ordine Equestre di Gnaeus Iulius Agricola
immagine del nastrino non ancora presente Gran Maestro del Principato di Capua e delle Terre di Lavoro del Sacro Romano

Impero

Note[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

digna-en-espana/

Nobili-e-Notabili-con-Annesso-Armoniale-Storico-Generale-Italiano-giunge-alla-VII-Edizione-Verba-Volant-